p

Chi Siamo

Nel quartiere “Montepellegrino” , alle spalle del Parco della Favorita, con sede in Guglielmo Peralta 15, l’Istituto Petrarca 3 , Scuola primaria di tradizione , svolge  il suo intervento nel territorio con perizia e  professionalità, rispondendo alle diverse  istanze dei genitori attraverso un’azione didattica significativa e offrendo servizi di qualità ben apprezzati dall’utenza. Il P.T.O.F. delle scuole evidenzia le caratteristiche dell’azione educativa ,volta a determinare un cambiamento attraverso percorsi sapientemente equilibrati tra tradizione ed innovazione, rigore e contenimento affettivo, impegno, studio  e dimensione ludica. Le scuole medie pubbliche e paritarie che accolgono la popolazione scolastica dei nostri istituti sono: P.V. Marone, Marconi, Pecoraro, Piazzi, A. Gentili, Garibaldi, Don Bosco. La scuola offre anche servizio pick-up e doposcuola per tutta la durata dell’anno scolastico oltre ad una serie di attività sportive e laboratoriali pomeridiani.

Progetto

Promuove la crescita e la valorizzazione della persona umana, nel rispetto dell’età, delle differenze e diversità, dell’identità, e delle scelte educative familiari. Rende gli alunni protagonisti del loro processo di sviluppo, stimolano interessi, attitudini specifiche, e sviluppando l’acquisizione di strumenti culturali e l’utilizzazione di un metodo di lavoro sistematico ed autonomo;

Valorizza le capacità relazionali e di orientamento;  Educa ai principi fondamentali della cittadinanza attiva; Promuove la dimensione europea dell’educazione. Attenendosi ai seguenti principi: La Scuola è il luogo dell’istruzione in cui si apprendono i saperi  tradizionali ed i nuovi saperi indispensabili per orientarsi nella vita. La centralità dell’alunno sia in termini di attenzione al suo sviluppo sia in termini di azioni educativo- didattiche finalizzate alla sua formazione è il valore primario della Scuola; La Scuola  è un laboratorio di Ricerca-Azione e finalizza il suo intervento allo sviluppo dell’identità degli allievi riconoscendone le differenze di genere ed i conseguenti criteri di lettura della realtà, integrandone le diversità orientandoli verso una consapevolezza  sociale, basata sulla regola e sull’assunzione di responsabilità. La Scuola gestisce la difficoltà generata dall’etereogeneità culturale, sociale, economica, valoriale, utilizzando la pedagogia delle differenze, la pedagogia dell’errore nonché metodologie e strategie alternative funzionali a determinare interesse, confronto e motivazione e negli alunni e negli adulti (operatori  scolastici e genitori).

Finalità

Il successo formativo si ottiene agendo la politica dei punti di forza, rintracciando cioè la possibilità concrete che risiedono in ogni individuo, far presa sulle stesse per consentire ad ogni soggetto di assolvere ai compiti evolutivi che nell’arco della vita si presenteranno. Il successo formativo si concretizza nell’alunno/ cittadino orientato, che trova in sé gli strumenti per scegliere e decidere responsabilmente nel rispetto della norma, della regola, della legge. L’adulto è un modello di riferimento e ciò comporta una costante riflessione ed un continuo interrogarsi sul proprio ruolo e sulla propria funzione. Sono gli adulti infatti a dare l’esempio ai più piccoli che devono imparare ad essere cittadini e a convivere secondo le regole sociali. La condivisione si realizza attraverso l’ascolto che non significa solamente “prestare l’orecchio“ bensì ricercare spazi di incontro e co-costruire (costruire con l’altro ) percorsi comuni attraverso un continuo fidarsi/ affidarsi. L’integrazione tra culture, soggetti, modelli educativi, sistemi valoriali si ottiene se ogni individuo è capace di leggere la propria diversità e farla interagire con le altre diversità senza sopraffazione bensì attraverso una reciprocità che diviene relazione d’aiuto e quindi valore. In tale ottica privilegia come categorie epistemiche la legalità, la formazione (trans-formazione), la flessibilità, la trasparenza, la partecipazione.

Il clima relazionale positivo è una dimensione quotidiana di tutti gli operatori scolastici nonché obiettivo da perseguire giornalmente.

Contattaci

Pin It on Pinterest

Shares